ELEONORA CUTINI: I PAESAGGI DELLA MEMORIA

Le opere di Eleonora parlano di memorie che si traducono in paesaggi dal sapore quasi onirico, evanescente.

“Rappresento quello che fin da piccola vedevo fuori dalla mia finestra.” – spiega – “Nelle mie prime produzioni ero fortemente concertata sulla figura umana ed ero entrata in un loop che non mi permetteva di esprimermi liberamente. Così, durante i primi anni di Accademia, ho deciso di concentrarmi su un’indagine interiore e quasi spontaneamente hanno preso forma queste immagini che hanno le loro radici nella parte più profonda di me”.

credits: Eleonora Cutini

Eleonora, appassionata di fotografia e cinema, racconta come questi media hanno una forte influenza sulla sua produzione: “Artisti come Mario Giacomelli, Ingmar Bergman ed Andrei Tarkovskij continuano ad ispirare le mie opere. D’altronde, il fotografo o il regista, attraverso un’immagine o un frame riescono ad immortalare per sempre un momento, questo perché c’è un legame fra occhio umano ed obbiettivo: il primo immortala nella mente ed il secondo concettualmente. Si tratta, dunque, di un processo che parte dall’io narrante, da un’emozione, da una sensazione o da delle memorie che l’artista cattura in delle immagini”.

credits: Eleonora Cutini

I paesaggi di Eleonora diventano perciò custodi di ricordi, di una visione interiorizzata della realtà che porta a galla il suo sentire. Sono luoghi caratterizzati da una vena di malinconia, legata proprio al suo vissuto, in cui la presenza dell’uomo si manifesta attraverso pali, recinti o case senza porte.

credits: Eleonora Cutini

Il paesaggio è un luogo mutevole che al contempo non invecchia mai. Il tempo passa, lui si trasforma, ma non perde il suo fascino. Così, anche gli interventi dell’uomo su di esso, diventano parte integrante della sua storia. Non parlo di palazzi o di costruzioni urbane, ma di quelle piccole azioni umane sul territorio che si possono osservare nelle campagne e che acquisiscono un sapore quasi ricordando un tempo perduto”.

credits: Eleonora Cutini

L’uso del bianco e del nero contribuisce ad astrarre le opere di Eleonora dal tempo del reale trasportandole in un tempo altro, quella dell’interiorità. “Questa scelta sicuramente è stata influenzata dal fatto che per tanti anni ho lavorato con l’incisione. Tuttavia, credo che il nero abbia una grandissima potenzialità espressiva, essendo non altro che la somma di tutti i colori e, al contempo, l’assenza del colore stesso”.

Indipendentemente dalla tecnica utilizzata, il bianco ed il nero sono una costante nelle opere di Eleonora, la quale lavora principalmente con la china, la grafite, il carboncino ed i pastelli a olio. Ultimamente si sta dedicando alla produzione di installazioni nelle quali elementi prodotti dall’uomo, come specchi e cornici, si intrecciano con elementi di origine naturale. Tornando alla sua passione per la fotografia ed il cinema, nei suoi progetti futuri c’è quello di unire la fotografia analogica al digitale con la realizzazione di video-installazioni.

credits: Eleonora Cutini

“Per me il media non è altro che uno strumento che serve a veicolare un messaggio, per questo motivo continuo a sperimentare. L’arte è soprattutto dialogo. È vero che io parlo di un mio modo di percepire la realtà, ma cerco sempre di produrre qualcosa che lasci aperte le porte della comunicazione. Ognuno può vedere in quello che faccio ciò che vuole. Penso che l’importante sia creare un linguaggio, un mezzo attraverso il quale parlare all’osservatore. La conoscenza della tecnica è importante, ma è inutile saperla padroneggiare alla perfezione se poi non riesci a portare verso l’esterno nulla di concreto”.

credits: Eleonora Cutini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...